BCC: trattative sospese. Priorità al problema dei licenziamenti


Le Segreterie Nazionali ritengono prioritario ricomporre la situazione che si è determinata in Federveneta e sospendono le trattative con Federcasse sui temi posti all’ordine del giorno.

Si è tenuto nel pomeriggio di ieri un incontro tra le Segreterie e i Coordinatori Nazionali del settore Credito Cooperativo con Federcasse, presente il Presidente della Delegazione Negoziale dottor MATTEO SPANO’.

Le OO.SS. hanno ritenuto necessario sospendere il confronto sui temi posti all’ordine del giorno, rappresentando la necessità di trattare con priorità la vicenda inerente ai due licenziamenti, non a carattere disciplinare, che è occorsa in Federazione Veneta.

Le Segreterie Nazionali hanno auspicato e richiamato alla delegazione di Federcasse la necessità di un intervento a livello di Sistema che possa aiutare a ricomporre la delicata situazione in tempi brevi.

E’ del tutto evidente che il tavolo sindacale nazionale è fortemente preoccupato dal l’evolversi non positivo della situazione ed è pronto, per quanto riguarda le OO.SS. ad assumere le proprie responsabilità nel tentativo precipuo di far rientrare questo inedito caso di licenziamento plurimo collettivo, non a carattere disciplinare.

In attesa degli sviluppi del previsto incontro in Federazione Veneta di giovedì 16 c.m., viene confermata la manifestazione sindacale, indetta a sostegno dei due Colleghi licenziati, di venerdì 17 a Padova presso la sede della Federazione Veneta stessa.

Roma 15 novembre 2017

SEGRETERIE NAZIONALI  FABI   FIRST/CISL   FISAC/CGIL   UILCA   UGL CREDITO COORDINAMENTI NAZIONALI

 

Scarica il volantino originale

Articoli correlati:

Federazione Veneta BCC licenza due lavoratori. La FISAC chiede il rispetto degli accordi!

 

image_pdfScarica PDF di questo articoloimage_printStampa articolo