BCC: integrazione prestazioni Cassa Mutua

La Cassa Mutua Nazionale per il personale delle BCC CRA ha provveduto nella giornata del16 aprile ad attivare ulteriori prestazioni che vanno ad integrarsi al piano sanitario 2020 (Nomenclatore delle prestazioni) per garantire una risposta concreta alle lavoratrici e ai lavoratori, ai pensionati, nonché a tutti i familiari iscritti alla Cassa Mutua Nazionale, riguardo le criticità che la pandemia sta procurando a ciascuno di noi ed all’intera comunità. Le misure si aggiungono quindi a quanto già previsto dal piano sanitario con l’obiettivo di dare alle lavoratrici e ai lavoratori un ulteriore supporto in caso di conseguenze rivenienti dal contagio.
Tali integrazioni non comporteranno alcun contributo aggiuntivo né per le aziende né per i lavoratori.

Cinque minuti per saperne di più:

Ecco in dettaglio cosa prevedono le nuove prestazioni:

Appendice di integrazione al Nomenclatore 2020.
A
rticolo 7.20 valevole per l’anno sanitario 2020 – intervento assistenziale straordinario legato all’emergenza sanitaria nazionale per Covid -19
7.20) Covid-19

La Cassa rimborsa le seguenti prestazioni pertinenti alla patologia per Covid-19:

  1. diaria da convalescenza di € 50,00 al giorno per un massimo di 20 giorni. La convalescenza deve essere prescritta all’atto della dimissione ospedaliera oppure dai Medici di Cure Primarie, ovvero Medico di Medicina Generale, Pediatra di Libera Scelta o Medico di Continuità Assistenziale (di seguito denominati MMG, PLS, MCA). La diaria da convalescenza può essere richiesta anche da chi non ha avuto ricovero ospedaliero, purché in possesso della prescrizione del MMG, PLS, MCA. Nel caso di più componenti dello stesso nucleo famigliare sottoposti a convalescenza per Covid-19, la diaria verrà erogata con un periodo massimo di 40 gg. per anno sanitario per nucleo famigliare;
    – Documentazione: richiesta di rimborso, certificazione medica giustificativa
  2. indennità di convalescenza di € 1.500,00 al momento della dimissione ospedaliera nel caso l’iscritto abbia affrontato il ricovero in terapia intensiva e di € 1.000,00 per il ricovero in terapia sub-intensiva;
    – Documentazione: richiesta di rimborso, cartella clinica.
  3. rimborso per spese relative al supporto psicoterapico fino alla concorrenza del massimale annuo per nucleo famigliare di € 600,00.
    – Documentazione: richiesta di rimborso, prescrizione rilasciata dal MMG, PLS, MCA descrittiva del bisogno o della causa/disturbo originata dall’evento pandemico, ricevuta fiscale/fattura della spesa sostenuta emessa dal professionista psicologo/psicoterapeuta registrato all’albo Nazionale di categoria.

Note:

L’integrazione al Nomenclatore 2020 ha decorrenza retroattiva, dal 1° gennaio 2020, e rimane valido per la intera vigenza del Nomenclatore stesso (31 dicembre 2020).

La diaria da convalescenza potrà essere fruita anche da coloro che non siano stati ricoverati ma che sono stati costretti ad una convalescenza domiciliare, comunque in presenza  di idonea certificazione medica, anche di sospetto Covid, rilasciata secondo le regole disciplinate dal Ministero della Salute.

Per quanto riguarda la documentazione richiesta a supporto delle prestazioni di cui al punto b), qualora non si riuscisse ad avere in tempi brevi la cartella clinica, si invita a contattare direttamente Cassa Mutua per verificare la possibilità di eventuale documentazione alternativa utile.

Particolare attenzione è stata posta al disagio psicologico che la pandemia, purtroppo, sta provocando e potrà provocare, prevedendo una specifica prestazione a copertura di esigenze familiari di natura psicologica, che si aggiunge alle previsioni già presenti nel Nomenclatore riguardo le prestazioni psicologiche.

In allegato, per maggior dettaglio, si invia la circolare di Cassa Mutua Nazionale n.  5 / 2020.

Ci preme ricordare che per ogni esigenza è possibile contattare gli uffici di Cassa Mutua Nazionale che, compatibilmente con le disposizioni emanate dai Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalle Circolari emanate dal Ministero della Sanità, continua ad erogare regolarmente le proprie prestazioni avendo attivato per la totalità dei propri dipendenti la modalità di lavoro in smart working.
Dipendenti ai quali va il nostro ringraziamento per l’attività che stanno svolgendo e l’attenzione che stanno dedicando alle iscritte ed agli iscritti, risolvendo con professionalità e disponibilità le diverse criticità che in questo momento particolare si stanno presentando.

Un fraterno saluto!

 

Coordinamento Nazionale Credito Cooperativo

 

Scarica l’allegato: Circ_5_2020

Scarica l’allegato: Infofisacbcc_Cassa_Mutua_Nazionale_Nuove_Prestazioni16_4_20