BPER. Chiarimenti su Ufficio Ricostruzione L’Aquila


Lo scorso 4 gennaio abbiamo incontrato l’azienda per avere delucidazioni in merito all’Ufficio Ricostruzione dell’Aquila. Il confronto si è svolto in videoconferenza, con la partecipazione dei Coordinatori aziendali di tutte le OO.SS. presenti in BPER.

L’incontro era stato richiesto per comprendere le reali prospettive dell’Ufficio, ma anche per fare chiarezza sulle circostanze che hanno portato all’improvvisa decisione di sospenderne la chiusura.
Questo anche alla luce delle dichiarazioni della FABI che, attraverso un comunicato stampa pubblicato dai locali organi d’informazione e rilanciato da un volantino diffuso tra i colleghi dal titolo “FATTI NON PAROLE -UFFICIO RICOSTRUZIONE L’AQUILA?? SI !!!”, sembrava volesse attribuirsene il merito esclusivo, a seguito di un presunto incontro che si sarebbe svolto in data 15 dicembre.

L’Azienda ha immediatamente chiarito che il provvedimento, in base al quale sono state sospese lettere di trasferimento già consegnate ai lavoratori, non è dovuto a trattative con la FABI o altra sigla sindacale. La decisione è stata assunta a seguito dell’intervento di rappresentanti di Istituzioni locali, logica conseguenza delle dichiarazioni rilasciate dagli stessi sugli organi di stampa, nelle quali promettevano un impegno in tal senso.
È bene rilevare come l’attività di sensibilizzazione delle Istituzioni sia stata da noi svolta incessantemente, singolarmente e/o collegialmente in tutti i modi ed in tutte le occasioni possibili, per cui un intervento del genere – seppur tardivo – non può che essere salutato con soddisfazione.
 L’azienda ha inoltre precisato di aver informato le OO.SS. non appena ufficializzata la sospensione, e di non conoscere la fonte che ha portato alla diffusione dei comunicati stampa prima che il provvedimento fosse confermato.

Anche i rappresentanti FABI dell’Aquila hanno dichiarato di non aver avuto nessun incontro e nessuna trattativa privata con l’Azienda. Il testo del comunicato stampa e del volantino sarebbe stato frainteso a causa dell’esigenza di sintesi necessaria a un articolo di stampa.
Laddove è stato scritto:

“A seguito di un ennesimo intervento con la Bper, svoltosi a Modena il 15 dicembre, noi della FABI abbiamo ottenuto l’assicurazione che la decisione è, attualmente, sospesa”

non si deve quindi intendere che l’intervento sia stato fatto dalla FABI ma dal Presidente della Fondazione Carispaq. Lo stesso ha poi rassicurato la sigla sulla sospensione del trasferimento, prima che la decisione fosse ufficializzata dall’Azienda.

Entrando nel merito della questione, la delegazione aziendale ha riferito che la decisione è stata presa direttamente dalla Direzione Bper, precisando che tale disposizione non ha in alcun modo modificato la delibera del CdA che prevede il trasferimento dell’Ufficio a Modena ma, al momento, si limita alla sola sospensione dell’attuazione. I rappresentanti aziendali non sono stati in grado di fornirci informazioni sulla durata della sospensione, né di dirci se al provvedimento potrà seguire una nuova delibera del CdA che annulli la precedente.

Si tratta pertanto di una partita ancora aperta, e non è ovviamente l’unica. Abbiamo posto all’Azienda il problema degli organici delle filiali che affligge la DT Adriatica al pari di altre DT, ma che nel nostro territorio è acuito dalla mancata conferma dei lavoratori interinali.
L’Azienda afferma di voler fare riferimento ai numeri previsti all’atto della presentazione del progetto Footprint: per questo ci ripromettiamo al più presto di fare una verifica per mettere a confronto detta previsione con gli organici reali.

Le sfide da affrontare e quelle che arriveranno nel prossimo futuro rendono più che mai necessaria un’azione sindacale forte e concreta: per questo non possiamo che auspicare la massima unità d’intenti, tenendo bene a mente che l’obiettivo della nostra azione deve essere sempre la tutela dei lavoratori.

L’Aquila 18 gennaio 2018

Le RSA Bper L’Aquila: FIRSTCISL FISAC-CGIL UNISIN

Scarica il Volantino originale

Sullo stesso argomento:

Rispetto per i lavoratori BPER

BPER: chiuso l’Ufficio Ricostruzione

 

image_pdfScarica PDF di questo articoloimage_printStampa articolo
,