Banche: arrivano gli aumenti previsti dal rinnovo del CCNL


Lo scorso 5 marzo i Segretari Generali hanno sciolto la riserva in merito all’ipotesi di rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro dei Bancari, firmata dalle scriventi Organizzazioni Sindacali in data 19 dicembre 2019. Alleghiamo la tabella relativa agli aumenti previsti a partire dal mese di gennaio 2020, che saranno liquidati con le competenze del mese di marzo con gli arretrati relativi ai mesi di gennaio e febbraio.

 Stipendio dal 1° gennaio 2020 Aumento da gennaio 2020 Totale Arretrati gennaio + febbraio 2020 Scatti di anzianità Importo ex ristrutturazione tabellare

           (importi invariati)

QD 4° 4.427,75 107,49 214,98 95,31 14,30
QD 3° 3.760,58 93,40 186,80 95,31 14,30
QD 2° 3.361,47 88,66 177,32 41,55 7,99
QD 1°lo 3.167,54 84,50 169,00 41,55 7,99
3ª A. 4° L. 2.796,90 80,00 160,00 41,55 7,99
3ª A. 3° L. 2.589,30 69,02 138,04 41,55 7,99
3ª A. 2° L. 2.446,23 65,20 130,40 41,55 7,99
3ª A. 1° L. 2.320,91 61,86 123,72 41,55 7,99
Ex 1ª A.- 2ª A.* 2.098,40 55,93 111,86 29,07 5,59
* Per una analisi compiuta della composizione della retribuzione a seguito della unificazione della 1ª e della 2ª Area Professionale nel nuovo livello e per la determinazione del relativo aumento nei singoli casi occorre fare riferimento ai criteri contenuti nell’Art. 28 dell’Accordo di rinnovo del CCNL

Leggi anche:

CCNL ABI: assemblee sospese a tempo indeterminato. Banche corrispondano aumenti

image_pdfScarica PDF di questo articoloimage_printStampa articolo