Unipol: prima intesa raggiunta, accordo Pas e verbale su Appalto


La trattiva per il rinnovo dell’Accordo di Pas, cominciata lo scorso novembre, fin da subito pesantemente viziata dalla disdetta unilaterale dell’Azienda e dall’appalto dei “picchi di attività” ad una società esterna, ha visto il suo epilogo nella tarda serata di ieri, 5 aprile.

Dopo due intere giornate di aspro confronto è stato firmato un testo che allontana i pesanti peggioramenti delle condizioni di lavoro e di vita dei colleghi – inizialmente voluti dalla Direzione aziendale – e vede l’introduzione di alcuni elementi di miglioramento nell’organizzazione del lavoro (Part Time verticale, anticipo chiusura pomeridiana Servizio Clienti, equilibrio attività, mobilità professionale, riconferma turni fissi, etc.).
Seguirà specifica informativa e Assemblea per i colleghi di Pas.

Un serrato contraddittorio tra Sindacati e Azienda, assai teso e sempre al limite della rottura, ha visto però ambo le Parti determinate a perseguire una potenziale sintesi comune.

L’intesa non appare, certamente, come risolutiva di tutti i punti oggetto del confronto ma pone le basi per successivi momenti di verifica nei quali continuare a portare avanti le nostre richieste di miglioramento.

Inoltre, nell’ambito dello stesso incontro, siamo riusciti a definire un Verbale che preveda, entro l’inizio del secondo semestre 2018 che gli eventuali “picchi di attività” legati a calamità, eventi a carattere straordinario, verranno in questa fase presi in carico da una società già da tempo presente nell’albo fornitori di Unipol. Questo Verbale, riteniamo consentirà di affrontare, con il medesimo spirito, anche l’Appalto in corso a Linear, nella ricerca della possibile soluzione utile a consolidare l’occupazione nell’alveo assicurativo del Gruppo, scongiurando così ulteriori pericoli occupazionali.

Nel quadro più ampio di Gruppo, per il giorno 12 p.v. è fissato un incontro con la Direzione del Personale nel quale definire i termini di avvio del complessivo negoziato su: appalto Linear, Sedi, Aree\Strutture, società che applicano contratti di settori diversi ed altri temi di discussione.

Il nostro percorso rivendicativo non si ferma, affronteremo le problematiche da tempo irrisolte coinvolgendo i lavoratori con tutti gli strumenti possibili: informative, Social, Assemblee e attraverso una rilevazione a carattere nazionale che avrà anche lo scopo di guidarci per la costruzione della Piattaforma del prossimo nuovo Contratto Integrativo.

Andiamo avanti, riprendiamoci il confronto su tutto… #CHILAVORACONTA

Rappresentanza Sindacale di Gruppo – Rsa Pas
First/Cisl          Fisac/Cgil          FNA          SNFIA          Uilca

 

Scarica il volantino

 

Sullo stesso argomento:

UNIPOL: lo sciopero che conta

image_pdfScarica PDF di questo articoloimage_printStampa articolo