Alleanza: stato di agitazione sindacale, cominciano le assemblee



COMUNICATO ALLEANZA 18/09/2020

BASTA                            BASTA                            BASTA

I LAVORATORI ED I CLIENTI CHIEDONO L’IMMEDIATA RIAPERTURA DEGLI ISPETTORATI
AGENZIALI, nel rispetto di tutte le norme di sicurezza previste per la prevenzione ed il contenimento della diffusione del Covid.

Alleanza dichiara di non avere ancora definito il programma delle Agenzie 3.0 , mentre al contrario ha già avviato la chiusura definitiva di numerosi Ispettorati Agenziali, PRESIDI INDISPENSABILI SUL TERRITORIO e l’accorpamento di alcune Agenzie Generali, accelerando un programma che queste OO.SS. denunciavano da anni e che l’azienda aveva sempre negato.

Durante i monologhi in diretta tenuti dai vertici aziendali tutti gli utenti hanno ascoltato e compreso l’intenzione di Alleanza di non riaprire tutti gli uffici periferici ed i lavoratori saranno costretti a gestire le conseguenze di queste decisioni: lamentele quotidiane della clientela, insoddisfazione e crollo della fiducia negli assicurati che non comprendono le motivazioni del protrarsi di queste chiusure, mentre tutte le altre aziende e compagnie
assicurative hanno regolarmente riaperto i loro punti vendita sui territori.
Si spinge su una remotizzazione esasperata, incontrollata e senza regole a spese dei lavoratori.
Mercoledì 23 p.v. alle 15, Alleanza ha convocato i sindacati per presentare questo programma delle Agenzie 3.0 e vi informeremo immediatamente su quanto ci verrà illustrato.

BASTA

L’azienda si trincera dietro la scusa del cambiamento per giustificare l’evidente smantellamento della nostra struttura organizzativa, solo per abbattere i costi.
Alleanza/Generali stanno utilizzando il Covid, la modernità, la digitalizzazione solo come paravento per portare avanti le loro decisioni, senza rispetto per i lavoratori o i loro rappresentanti e, spesso, nemmeno per le norme contrattuali. Chi non si allinea in silenzio viene definito con disprezzo “giallo“, mentre le OO.SS. vengono denigrate come “corvi”con una madornale caduta di stile da parte dell’A.D.

VERGOGNA

Quest’azienda conferma l’intolleranza e l’arroganza verso chiunque non sia allineato alla volontà del manager di turno.
Il vertice di Alleanza dimostra, ancora una volta, un totale spregio verso l’ETICA tanto cara al Gruppo Generali, che oggi è assolutamente silente per quanto riguarda l’operato del management di Alleanza tanto solerte nel sanzionare i lavoratori.

Queste OO.SS. NON HANNO PAURA di dire ciò che pensano e di tutelare i diritti dei lavoratori e di opporsi allo SMANTELLAMENTO di Alleanza.

Queste OO.SS. sono in stato di AGITAZIONE SINDACALE

A far data da lunedì 21 settembre alle ore 10.30 inizieranno le Assemblee: prima tappa IR Puglia, seconda tappa IR Toscana/Liguria/Sardegna mercoledì 23 sempre alle 10.30.
Ogni settimana riceverete un comunicato su singole tematiche ed il calendario delle assemblee previste per la settimana successiva.

Invitiamo TUTTI i lavoratori a partecipare, ognuno deve fare la propria parte se vogliamo salvare quest’Azienda ed i nostri posti di lavoro.

Italia, 18 settembre 2020.

 

I Coordinamenti Nazionali delle RSA FISAC/CGIL – FNA – SNFIA – UILCA

 

Leggi anche

Alleanza: proclamato lo Stato d’Agitazione

image_pdfScarica PDF di questo articoloimage_printStampa articolo