Alleanza: indispensabile partecipare allo sciopero del 23 settembre


 

COMUNICATO ALLEANZA DEL 16 SETTEMBRE 2021

 

Care Colleghe e Cari Colleghi,7 sono i giorni che mancano allo sciopero del prossimo 23 settembre, l’inesorabile cavalcata prosegue al suono di #iononcisto e #nonéunlavorodabar.

Tutti abbiamo il dovere di difendere la nostra azienda ed il nostro posto di lavoro. La presenza a Milano in piazza Tre Torri e l’inserimento della giornata di sciopero sulla piattaforma aziendale sono indispensabili (entrare in SAP: Presenze/Assenze –Richieste/Comunicazioni –Richieste ferie/Permessi Contrattuali–Sciopero) per le ragioni che rivendichiamo dall’inizio della Pandemia:

  • Riapertura di tutti gli Ispettorati Agenziali;
  • Eliminazione delle pressioni commerciali;
  • Riduzione degli obiettivi e reinserimento dei bonus mensili su più piste, non solo su quella danni;
  • Eliminazione delle due piste Mix e ripristino di una sola;
  • Rispetto del contratto di lavoro;
  • Riduzione dei carichi amministrativi in capo ai produttori;
  • Riduzione dei carichi di lavoro per i Direzionali e per gli Impiegati Amministrativi, oltre al ripristino per questi ultimi delle provvigioni acquisitive;
  • Implemento dei silos di supporto alla rete;
  • Ritiro del progetto di inserimento dei Senior Advisor(CF presi da altre Sim/Banche da inserire direttamente in carico all’Agenzia, pagati meglio di Account e TS, ed a cui affidare i migliori clienti e tutte le scadenze da togliere ai settori);
  • Regolamentazione della “remotizzazione selvaggia” a cui abbiamo assistito dal diffondersi della pandemia, con il pagamento di “ristori” per tutti (come avviene per i produttori Generali) e dotazione di supporti ergonomici ed elettronici per eliminare le conseguenze patologiche del lavoro da casa;
  • Immediata attivazione dell’off line;
  • Ripristino del budget annuale e non semestrale;
  • Annullamento di tutta la reportistica.

Non lasciamoci ingannare dal canto degli usignoli che annunciano la riapertura degli ispettorati: i 265 ispettorati del progetto Alleanza 3.0 sono stati chiusi definitivamente e sono pari al 40% del totale, riaprono finalmente solo quelli programmati lo scorso anno ma che non erano ancora stati riaperti. Il completamento dei multi point è previsto per il 2022, i relativi layout alterano in maniera significativa lo stile lavorativo degli alleanzini aumentando solitudine ed alienazione dalla squadra (postazioni a rotazione, faccia al muro).L’abolizione della profilazione cartacea scarica ulteriormente il rischio d’impresa sui lavoratori, così come i costi del kit digitale. Senza dimenticare i continui problemi informatici, come quelli di PVV degli ultimi giorni.

L’azienda non ascolta, anzi prova a boicottare la giornata di sciopero (convocando riunioni e facendo pressioni sui lavoratori, in violazione della legge 300/70), ma non ci lasciamo intimidire. Mentre Alleanza attua il contenimento dei costi per i lavoratori, la spesa per invitare i vertici aziendali alla Biennale di Venezia conferma che l’azienda quando vuole trova ampie risorse. Nel frattempo l’AD e l’azienda continuano a convocare riunioni fuori dagli orari di lavoro, la mattina presto o durante la pausa pranzo.

Il futuro lavorativo di ciascuno di noi ed il futuro della nostra azienda sono nelle nostre mani.

 

Il 23 Settembre siamo tutti in Sciopero e presenti a Milano!

 

Abbiamo aperto una pagina dedicata all’evento su Instagram, Facebook e Twitter, denominata Sciopero Alleanza 23 settembre

 

Italia, 16 settembre 2021

 

I Coordinamenti aziendali
First/Cisl -Fisac/Cgil –Fna –Snfia -Uilca

 

Leggi anche

Alleanza: verso lo sciopero del 23/9

image_pdfScarica PDF di questo articoloimage_printStampa articolo